Grande lucernario come segno di modernità

Nel comune di Cermenate l’intervento, curato dall’arch. Enzo Ranieri e dallo Studio Associato Matris Engineering riuniti in Rtp, si è inserito perfettamente nella storia urbanistica e architettonica del contesto cittadino rispettando le volumetrie esistenti e utilizzando materiali provenienti dalla tradizione locale, senza negare la modernità e le nuove esigenze funzionali.

L’edificio si trova nel Comune di Cermenate (in provincia di Como), era abbandonato da anni e in uno stato di evidente degrado, non presentava caratteristiche architettoniche interessanti sia complessivamente, sia nei singoli elementi di dettaglio.
È stata quindi scartata l’ipotesi di restauro filologico e proposta una demolizione parziale con una ricostruzione rispettosa dei volumi esistenti.
La nuova biblioteca s’inserisce correttamente nel contesto urbanistico e architettonico circostante proponendo l’utilizzo di materiali provenienti prevalentemente dalle tradizioni locali. La proposta progettuale, elaborata in stretto rapporto con l’amministrazione comunale, concretizza, in termini spaziali, le esigenze emerse e gli aspetti funzionali di una biblioteca adatta alla realtà specifica del comune di Cermenate, ma aperta a sviluppi successivi anche in relazione al sistema bibliotecario della Brianza Comasca.
Come è noto uno dei problemi urbanistici fondamentali della realtà contemporanea è rappresentato dalla mancanza di elementi forti di centralità, di luoghi riconoscibili, socializzanti, nei quali gli abitanti possano riconoscersi e identificarsi.

(Fonte: http://www.edilizianews.it/articolo/20886/grande-lucernario-come-segno-di-modernita)


Edifici residenziali Kotisaarenkatu a Helsinki

L’intervento ubicato nella via Kotisaarenkatu fa parte di un ambizioso programma urbanistico e sociale promosso dall’amministrazione cittadina, denominato Hitas, e creato per garantire qualità e prezzi regolari agli alloggi costruiti sui terreni in affitto di proprietà del Comune.

Il lavoro dello studio Playa Architects, fondato nel 2007 e con sede a Helsinki, è contraddistinto principalmente dalla partecipazione a concorsi di progettazione pubblici. Infatti, il progetto qui illustrato è il risultato di un concorso a inviti che lo studio si è aggiudicato nel 2009.
L’intervento ubicato nella via Kotisaarenkatu fa parte di un ambizioso programma urbanistico e sociale promosso dall’amministrazione cittadina, denominato Hitas, e creato per garantire qualità e prezzi regolari agli alloggi costruiti sui terreni in affitto di proprietà del Comune.

(Fonte: http://www.edilizianews.it/articolo/20899/edifici-residenziali-kotisaarenkatu-a-helsinki)